L.P. REGIONE TRENTO (Prov.) n. 20, 03-05-1975

DISCIPLINA DELL'ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

BUR della Regione Trentino Alto Adige n. 22 del 9 maggio 1975


Legge abrogata da:

L.R. Trento (Prov.) n. 10 del 1998, art. 73

Testo modificato da:

L.R. Trento (Prov.) n. 2 del 1977, art. 2

L.R. Trento (Prov.) n. 5 del 1979, art. 18

L.R. Trento (Prov.) n. 5 del 1979, art. 18

L.R. Trento (Prov.) n. 2 del 1977, art. 2


Il Consiglio Provinciale ha approvato

Il Presidente della Giunta Provinciale

promulga la seguente legge


TITOLO I

DISPOSIZIONI GENERALI

[...]

ARTICOLO 4

Strumenti di erogazione

La Provincia eroga l'assistenza ospedaliera attraverso gli ospedali degli enti ospedalieri, quello gestito dalla Provincia, le cliniche universitarie, le strutture degli istituti di ricovero e cura riconosciuti a carattere scientifico nonché attraverso gli ospedali classificati degli enti ed istituti ecclesiastici civilmente riconosciuti, le strutture non classificate dei medesimi soggetti, le case di cura private, aventi sedi nel territorio provinciale, purché ne sia accertata la necessità per sopperire al reale fabbisogno di assistenza ospedaliera che gli enti ospedalieri pubblici non possono soddisfare.

A tal fine la Provincia si vale direttamente ed in via primaria degli enti ospedalieri e del proprio ospedale e, sentito il Comitato provinciale di Sanità, stipula convenzioni con gli altri enti ed istituti che gestiscono ospedali classificati.

La Provincia, sentito il Comitato provinciale di Sanità, può stipulare altresì convenzioni con gli altri soggetti indicati nel primo comma nel caso in cui ciò si renda necessario ai fini delle esigenze del servizio ospedaliero provinciale.

Ove per la cura di particolari forme morbose non sussistano idonee strutture nel territorio della provincia, la Provincia può stipulare apposite convenzioni con le Università dotate di cliniche.



TP