REGIONE TRENTO (Prov.) L.P. n. 12, 14-02-1992

DISCIPLINA DELL'ESERCIZIO DELLE ATTIVITÀ PROFESSIONALI DI GUIDA TURISTICA, ACCOMPAGNATORE TURISTICO ED ASSISTENTE DI TURISMO EQUESTRE

BUR della Regione Trentino Alto Adige n. 9 del 25 febbraio 1992


Legge abrogata da:

L.R. Trento (Prov.) n. 1 del 2002, art. 45


Il Consiglio Provinciale ha approvato

Il Presidente della Giunta Provinciale

promulga la seguente legge


ARTICOLO 1

Finalità

1. La presente legge disciplina l'accesso alle professioni di guida turistica, accompagnatore turistico, assistente di turismo equestre e stabilisce i requisiti per l'esercizio delle medesime attività.


ARTICOLO 2

Definizioni

1. E' guida turistica chi, per professione, accompagna persone singole o gruppi di persone nelle visite ad opere d' arte, a musei, a mostre, a gallerie, a scavi archeologici, illustrando le attrattive storiche, artistiche, monumentali, paesaggistiche e naturali.


2. E' accompagnatore turistico chi, per professione, accompagna ed assiste persone singole o gruppi di persone nei viaggi attraverso il territorio nazionale o all'estero, curando l'attuazione del programma di viaggio e fornendo elementi significativi e notizie di interesse turistico sulle zone di transito, al di fuori dell'ambito di competenza della guida turistica.


3. E' assistente di turismo equestre chi, per professione, accompagna persone singole o gruppi di persone in gite od escursioni a cavallo, assicurando assistenza e fornendo notizie di interesse turistico sui luoghi di transito.


[...]

ARTICOLO 5

Esonero dall'obbligo di munirsi di licenza

1. Sono esonerati dall'obbligo di munirsi della licenza:

a) gli accompagnatori aventi cittadinanza straniera, domiciliari all'estero e da qui provenienti in accompagnamento di stranieri, fatte salve le vigenti disposizioni di pubblica sicurezza;

b) chi svolge non professionalmente e senza compenso le attività di cui alla presente legge esclusivamente in favore di soci od appartenenti ad associazioni ed organizzazioni operanti senza scopo di lucro con finalità ricreative, culturali, religiose o sociali, delle quali egli stesso sia socio, nell'osservanza delle norme provinciali in materia di agenzie di viaggio e turismo;

c) chi svolge in qualità di dipendente di agenzia di viaggio e turismo attività di accoglienza ed accompagnamento da e per aeroporti, stazioni di partenza e di arrivo di mezzi collettivi di trasporto;

d) chi svolge attività equestre nell'ambito della Federazione italiana sport equestri( FISE) ovvero di circoli ed associazioni a carattere sportivo;

e) chi svolge le attività di cui alla presente legge alle dipendenze di amministrazioni pubbliche con rapporto di lavoro subordinato, allorché tali attività siano direttamente rese in favore delle stesse amministrazioni;

f) i direttori tecnici di agenzie di viaggio e turismo quando svolgono occasionalmente attività di accompagnamento di clienti dell'agenzia nell'ambito del territorio provinciale.



TP