REGIONE ABRUZZO L. R. n. 32, 11-07-1991


INTERVENTO A SOSTEGNO DELLE INIZIATIVE DEGLI ISTITUTI DI SCIENZE RELIGIOSE IN ABRUZZO.


BUR ABRUZZO n. 23 del 23 luglio 1991




ARTICOLO 1


(Finalità )


Nell' ambito della sua attività istituzionale di promozione educativa e culturale e al fine di favorire la specializzazione, la formazione, la qualificazione e l' aggiornamento di operatori del settore storico, architettonico e artistico, patrimonio della Chiesa Cattolica in Abruzzo e di tutta la comunità abruzzese, per i risvolti culturali e didattico - educativi che a tale settore sono collegato, la Regione contribuisce al sostegno degli Istituti e Istituti Superiori di Scienze Religiose Abruzzesi.


ARTICOLO 2


(Contributo)


Per le finalità di cui all' art. 2, la Regione eroga con atto della Giunta, per l' anno 1991, gli importi di seguito specificati:

agli istituti e Istituti Superiori di Scienze Religiose operanti in Abruzzo lire 19.500.000 ognuno.

Gli Istituti sono tenuti a presentare al Presidente della Giunta, entro il 1° trimestre del 1992, una dettagliata relazione sull' utilizzo della somma ricevuta.

La mancata presentazione della relazione nei tempi prescritti, come pure l' irregolare destinazione della somma, comportano la revoca da parte della Giunta del contributo concesso.


ARTICOLO 3


(Norma finanziaria)


All' onere derivante dall' applicazione della presente legge, valutato per l' anno 1991 in lire 136.500.000, si provvede, ai sensi dell'art. 38 della legge regionale di contabilità 20- 12- 1977, n. 81, con il fondo globale iscritto

al Cap. 323.000 - quota parte della partita n. 7 dell' elenco n. 3 - dello stato di previsione della spesa del bilancio per l' esercizio 1990. Nello stato di previsione della spesa del bilancio per l' esercizio 1991 è istituito ed iscritto nel Settore 06, Titolo I, Ctg. 6, Sez. 6, il Cap. 061653 denominato: << Contributo della Regione Abruzzo a sostegno degli Istituti di Scienze Religiose in Abruzzo >> con lo stanziamento, in termini di sola competenza di lire 136.500.000 >>.

La presente legge regionale sarà pubblicata nel << Bollettino Ufficiale della Regione >>.

E' fatto obbligo, a chiunque spetti, di osservarla e di farla osservare come legge della Regione Abruzzo.






FB