REGIONE ABRUZZO L. R. n. 72, 12-08-1998


ORGANIZZAZIONE DELL'ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMMINISTRATIVE A LIVELLO LOCALE


BUR ABRUZZO n. 20 del 8 settembre 1998




Legge abrogata da:

L. R. Abruzzo n. 63 del 2001, art. 1


Legge modificata da:

L. R. Abruzzo n. 68 del 2001, art. 1

L. R. Abruzzo n. 15 del 2004, artt. 125, 132



[...]


ARTICOLO 17


Funzioni riservate alla Regione


1. Sono riservate alla Regione le funzioni amministrative concernenti:

a) la programmazione generale in materia di ordinamento, funzionamento e valorizzazione di musei, biblioteche, archivi, istituti culturali, complessi monumentali e aree archeologiche e l'allocazione delle risorse regionali;

b) la disciplina degli standard tecnici relativi alla conservazione, integrità e sicurezza dei beni culturali, compresi i metodi e le tecniche di restauro, di catalogazione e di inventariazione, tenuto conto delle norme statali per la compilazione del catalogo e della carta del restauro;

c) la realizzazione di inventari e cataloghi del patrimonio culturale regionale e il concorso alla realizzazione dei cataloghi nazionali;

d) le attività assegnate alla Regione dalla vigente legislazione per i beni culturali;

e) la valorizzazione dei beni culturali di notevole interesse regionale;

f) l'individuazione di sistemi regionali dei fondi storici da assoggettare a progetti unitari per tipologie di beni o per argomenti;

g) la costituzione e/o il sostegno di servizi comuni per i sistemi museali e bibliotecari;

h) l'elaborazione dei progetti promozionali per lo sviluppo delle biblioteche, dei musei e dei relativi sistemi, nonché dei progetti di rilevazione, conservazione, tutela e restauro del patrimonio delle biblioteche, dei musei e delle raccolte, con particolare riferimento al materiale antico, raro e di pregio;

i) l'adozione del Piano Regionale di Settore;

l) l'accertamento della conformità dei Piani provinciali rispetto al Piano Regionale di Settore e altri strumenti della programmazione regionale comunque concernenti beni, istituti e servizi culturali;

m) la stipula di convenzioni e di intese con le autorità religiose per la conservazione, la sicurezza, il restauro e la valorizzazione del patrimonio culturale d'interesse religioso;

n) le attività assegnate dalla vigente legislazione al Centro Regionale per i beni museali;

o) l'individuazione, in concorso con le Soprintendenze, i Parchi, le province ed i comuni, di itinerari culturali d'area e/o tematici;

p) la promozione e la realizzazione di iniziative proprie, nonché di cooperazione e scambi volti alla valorizzazione del patrimonio culturale abruzzese in collaborazione con istituzioni statali ed estere, con altre Regioni e con altri enti pubblici e privati con particolare riguardo a quelle che si svolgono nell'ambito dell'Unione europea.


[...]





FB