REGIONE ABRUZZO L. R. n. 16, 24-03-1999


INTEGRAZIONI ALLA LEGGE REGIONALE 121/97 RELATIVA A PROVVIDENZE REGIONALI PER PROMUOVERE IL RECUPERO DEI CENTRI STORICI


BUR ABRUZZO n. 13 del 6 aprile 1999




ARTICOLO UNICO


1. Il secondo comma dell’art. 6 della L.R. 121/97 nel testo integrato è interpretato nel senso che le opere ammesse ai benefici sono quelle i cui lavori abbiano avuto inizio da data successiva all’entrata in vigore della stessa L.R. 121/97 e, comunque, non prima della domanda di finanziamento alla FIRA.

2. L’assegnazione del contributo di cui al secondo comma dello stesso art. 6 come integrato dall’art. 2, della L.R. 143/98 deve intendersi subordinata al rilascio della concessione edilizia ovvero alla comunicazione di inizio dei lavori, secondo la normativa vigente.

3. L’ultimo comma dell’art. 4 della L.R. 121/97 come integrato dalla L.R. 143/98 è così modificato:

"per gli enti pubblici, enti ecclesiastici ed istituti religiosi il mutuo agevolato può coprire il 100% del valore dell’intervento".

Il contributo in conto interessi può essere convertito, a richiesta del proponente, in contributo in conto capitale scontando al valore attuale, al momento dell’erogazione, il beneficio derivante dalla quota interessi. In tal caso il contributo può essere erogato direttamente dalla FIRA S.p.A. previa presentazione della dichiarazione di fine lavori.

La presente legge regionale sarà pubblicata nel "Bollettino Ufficiale della Regione".

E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare come legge della Regione Abruzzo.






FB