REGIONE ABRUZZO L. R. n. 36, 31-07-2001



RICONOSCIMENTO DELLA FUNZIONE SOCIALE ED EDUCATIVA SVOLTA DAGLI ORATORI PARROCCHIALI E VALORIZZAZIONE DEL RUOLO NELLA REGIONE ABRUZZO


BUR ABRUZZO n. 17 del 10 agosto 2001




ARTICOLO 1


Finalità


La Regione Abruzzo, nell'ambito dei principi stabiliti dalla legge 8.11.2000, n. 328 "Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali", riconosce e promuove la funzione educativa e sociale svolta dagli Oratori Parrocchiali.

L'oratorio, soggetto educativo della comunità locale, promuove e sostiene la crescita armonica dei giovani e degli adolescenti.


ARTICOLO 2


Ruolo delle Diocesi e delle Parrocchie


La Regione, nell'ambito delle finalità stabilite nell'art. 1, ed ai sensi di quanto disposto dall'art. 1, comma 4, della legge 328/2000 riconosce ed agevola il ruolo delle Diocesi dell'Abruzzo nell'ambito della programmazione, organizzazione e gestione del sistema integrato degli interventi e servizi sociali.

Al fine di contrastare i fenomeni di emarginazione sociale e di devianza in ambito minorile, le parrocchie sono riconosciute soggetti promotori di programmi, azioni ed interventi da realizzare negli oratori per la diffusione di attività sportive e culturali per il tempo libero.


ARTICOLO 3


Programmazione degli interventi


La programmazione degli interventi a favore dei minori, degli adolescenti e dei giovani è adottata dalla Regione, sentite le diocesi dell'Abruzzo.










FB