REGIONE ABRUZZO L. R. n. 77, 19-12-2001


L.R.11/2001 - LEGGE FINANZIARIA - SECONDO PROVVEDIMENTO DI ATTUAZIONE


BUR ABRUZZO n. 28 del 24 dicembre 2001





Capo I


Disposizioni in materia di comunità giovanili e istituzione della consulta regionale dei giovani



ARTICOLO 1


Finalità


1. La Regione, in attuazione degli artt. 2 e 3 della Costituzione, in conformità a quanto previsto dall'art. 9 dello Statuto, nel rispetto degli indirizzi contenuti nei propri strumenti di programmazione e delle finalità istituzionali, promuove, favorisce e sostiene le comunità giovanili quali strumenti di crescita culturale e sociale della popolazione giovanile, riconoscendo alle stesse il ruolo di promozione e di integrazione sociale.

2. Le comunità giovanili sono aperte a tutti gli studenti delle scuole medie e superiori, gli studenti universitari e ai giovani fino a ventinove anni di età senza alcuna discriminazione politica, culturale, religiosa etica e sociale.

3. La comunità giovanile è l'insieme di persone aggregate stabilmente che non abbiano fini di lucro e che perseguono le finalità di cui al comma 1 attraverso:

a) l'organizzazione della vita associativa come esperienza comunitaria, al fine di favorire la maturazione e la consapevolezza della personalità nel rispetto degli altri;

b) l'educazione all'impegno sociale, civile e alla partecipazione e alle conoscenze culturali;

c) lo svolgimento di attività sportive, ricreative, sociali, didattiche ambientali, culturali, turistiche, agricole, artigianali, artistiche e di formazione professionale.

4. Possono accedere ai benefici le Associazioni giovanili nei cui Statuti siano previste le finalità richiamate nei precedenti commi e che siano iscritte all'Albo regionale delle Associazioni giovanili di cui al successivo art. 1ter.


[...]






FB