REGIONE CALABRIA L. R. n. 9, 3-04-1995

PIANO SANITARIO REGIONALE 1995/ 1997.


BUR n. 39 del 11 aprile 1995



Legge modificata da:

L. R. Calabria n. 37 del 1996, art. 1

L. R. Calabria n. 38 del 1996, art. 1



Legge abrogata da:

L. R. Calabria n. 11 del 2004, art. 22


[...]

ALLEGATO 8:


D) Progetto obiettivo


TUTELA DEI SOGGETTI PORTATORI DI HANDICAP





INTRODUZIONE


Per rendere applicativa sul territorio della Regione Calabria la vigente normativa sui soggetti portatori di handicaps (legge 104/ 92), è necessaria l' approvazione di una apposita legge regionale, che recepisca in modo unitario e complessivo l' attivazione coordinata ed interattiva degli interventi tra le diverse componenti coinvolte.

In attesa dell' approvazione della predetta legge regionale, per far fronte alle immediate emergenze sul territorio, è stato predisposto il presente progetto obiettivo; l' azione della Regione si dovrà sviluppare con la promozione e il coordinamento a livello regionale della tutela dell' handicap, attraverso obiettivi precisi e nel rispetto della duplice valenza, sanitaria e sociale, nonchè nella chiara identificazione degli strumenti ed opportuna diversificazione degli interventi dell' età evolutiva da quelli dell' età adulta ed involutiva, di pertinenza dei servizi riabilitativi - fisiatrici.


[...]


Requisiti strutturali e tecnologici

- Comuni a tutte le forme di trattamento:

caratteristiche generali, illuminazione, impianti, caratteristiche microclimatiche come da normative specifiche vigenti:

ambulatoriali medici per visite specialistiche e, se del caso, per effettuazione di esami strumentali attinenti le patologie trattate;

locali di attesa;

locali ed attrezzature adeguate in relazione le patologie trattate;

[...]

servizi igienici distinti per il personale e per gli utenti adeguati per numero e tipologia dei soggetti assistiti;

locali per le attività amministrative

2) per le prestazioni a carattere diurno (in aggiunta ai precedenti):

locali di refezione, di attività o di addestramento professionale, di soggiorno per il tempo libero;

3) per le prestazioni a tempo pieno (in aggiunta ai precedenti 1 e 2) locali di degenza adatti ad accogliere un numero di posti letto non superiore a 30 come descritti locali per il servizio religioso.


[...]

FB