REGIONE CALABRIA L.R. 20-05-1972, n. 3
Provvedimenti urgenti e transitori per l'assunzione delle funzioni trasferite o delegate dallo Stato alla Regione
B.U.R. CALABRIA 22-05-1972, n. 21

Art. 1.
Fino al 15 ottobre 1972 le funzioni amministrative trasferite o delegate alla Regione con i decreti del Presidente della Repubblica 14 gennaio 1972, numeri 1, 3, 4, 5, 6 e con i decreti del Presidente della Repubblica 15 gennaio 1972 numeri 7, 8, 9, 10 e 11 sono esercitate dal Consiglio, dalla Giunta e dal suo presidente, secondo le competenze previste dallo statuto regionale.

Art. 2.
Salvo quanto disposto dall'articolo precedente le funzioni giā spettanti al Presidente del Consiglio dei Ministri ed ai Ministri sono rispettivamente esercitate dal presidente della Giunta e dagli Assessori nei settori di rispettiva competenza.
La Giunta č collegialmente responsabile di fronte al Consiglio.

Art. 3.
Gli organi periferici dello Stato trasferiti alla Regione sono autorizzati a continuare le attivitā di loro competenza, secondo le leggi vigenti in quanto applicabili.
Tali organi e i loro dirigenti esercitano le funzioni sotto la direzione della Giunta e del suo Presidente.

Art. 4.
Contro gli atti degli Organi previsti dal precedente art. 3 č ammesso ricorso al presidente della Giunta regionale entro trenta giorni dalla data di notificazione o comunicazione dell'atto.

Art. 5.
La presente legge regionale č dichiarata urgente ai sensi e per gli effetti degli articoli 127 comma secondo della Costituzione e 35 dello statuto.

Art. 6.
La presente legge entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale" della Regione Calabria.
La presente legge regionale sarā pubblicata sul Bollettino Ufficiale" della Regione. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione Calabria.