REGIONE CALABRIA L. R. n. 9, 8-09-1993

DISPOSIZIONI PER LA FORMAZIONE DEL BILANCIO ANNUALE 1993 E PLURIENNALE 1993/ 1995 DELLA REGIONE CALABRIA - LEGGE FINANZIARIA.


BUR n. 76 del 14 settembre 1993





Legge modificata da:


L. R. Calabria n. 16 del 1993, artt. 1 - 3

L. R. Calabria n. 4 del 1994, artt. 1 – 2

L. R. Calabria n. 19 del 1994, art. 21



[...]



Rubrica 2a


Territorio


ARTICOLO 6


1. Ai fini della concessione di contributi alle Comunità Montane - per il pagamento delle competenze spettanti al personale assorbito ai sensi dell' art. 15 della legge regionale 29 gennaio 1974, n. 4, nonchè per il finanziamento delle spese generali di funzionamento - è autorizzata per l' esercizio finanziario 1993 la spesa di lire 1.500.000.000 da erogare secondo le modalità di cui alla legge regionale 31 maggio 1978 n. 7 e sulla base del territorio e della popolazione residente.

2. Per gli interventi di cui alla legge regionale 10 marzo 1988, n. 5 << Norme in materia di bonifica >> è autorizzata per l' esercizio finanziario 1993 la spesa di lire 9.000.000.000.

3. A valere sullo stanziamento per l' esercizio 1993, di cui al precedente comma, la somma di lire 4.000.000.000 è autorizzata per la spesa allo stesso titolo inerente all' anno 1992.

4. I fondi stanziati al capitolo 2323201 dello stato di previsione della spesa sono destinati, con delibera della Giunta regionale, alla Comunità Montana Alto Tirreno (Verbicaro), ai Comuni di Acri, San Giovanni in Fiore, Tropea, San Luca, Platì , Nicotera e agli altri Comuni da individuare con la medesima delibera, quale contributo al cofinanziamento di progetto a sostegno della occupazione negli enti medesimi. Il 35 per cento dello stanziamento complessivo è riservato ai comuni che hanno deliberato il piano di risanamento finanziario - ai sensi dell' art. 25 del decreto legge 2/ 3/ 89, n. 66, convertito con modificazioni ed integrazioni della legge 24/ 4/ 89, n. 144 - e viene ripartito sulla base dei seguenti parametri: 20 per cento in rapporto alla popolazione residente, 10 per cento in rapporto all' estensione del territorio e 5 per cento in rapporto al numero delle frazioni urbane esistenti nel comune.

5. Per gli interventi di cui all' art. 1, primo e terzo comma, della legge regionale 12 aprile 1990, n. 21 << Norme in materia di edilizia di culto e disciplina urbanistica dei servizi religiosi >> è autorizzata per l' esercizio finanziario 1993 la spesa di lire 1.500.000.000.

6. All' art. 38, primo comma, della legge regionale 10 marzo 1988, n. 5, dopo l' espressione << al 31 dicembre 1986 >> e prima delle parole << che abbia prestato >> è aggiunto il seguente periodo: << e quello assunto a seguito dell' espletamento e superamento delle prove relative ai concorsi le cui procedure siano state avviate prima del 31/ 12/ 1986 >>.


[...]




FB