REGIONE CALABRIA L. R. n. 12, 5-08-1992


ORDINAMENTO DEI CONTROLLI REGIONALI SUGLI ATTI DEGLI ENTI LOCALI E DEGLI ALTRI ENTI SUB - REGIONALI.


BUR n. 104 del 10 agosto 1992




Legge modificata da:

L. R. Calabria n. 19 del 1994, art. 37

L. R. Calabria n. 27 del 1994, artt.: 1 – 3, 6 – 11

L. R. Calabria n. 10 del 1998, art. 37

L. R. Calabria n. 38 del 2001, art. 27



[...]



TITOLO VIII


Controllo sugli altri Enti Locali



ARTICOLO 38


Controllo sugli atti delle IPAB


1. Il controllo su gli atti delle IPAB è esercitato dalle sezioni del Comitato di controllo secondo le modalità ed i termini che ne regolano l' attività .

2. Il controllo si svolge esclusivamente sulle deliberazioni delle IPAB concernenti:

a) bilanci e conti consuntivi;

a1) regolamenti;

b) piante organiche e relativi ampliamenti e trasformazioni;

c) coperture di posti di organico in ciascuna qualifica funzionale;

d) alienazioni, acquisti, permute di immobili, contratti di comodato;

e) trasformazione di destinazione di beni immobili, costituzione di diritti reali sugli stessi, contratti di locazione o di affitto di durata superiore a quella minima prevista dalla legislazione vigente;

f) alienazione o acquisto di titoli per un valore nominale superiore a L. 50 milioni;

g) allocazione delle somme provenienti da alienazione di immobili o di titoli;

h) atti comportanti spese annuali per un valore superiore a L. 50 milioni, o spese pluriennali per un valore complessivo superiore a L. 70 milioni.

3. Le deliberazioni di cui alle lett. b) e d) del secondo comma del presente articolo sono adottate su parere conforme dell' Assessore regionale agli Enti Locali previo parere del Comune in cui l' ente ha sede legale e, se trattasi di immobile ubicato in Comune diverso, anche su parere di quest' ultimo.

I pareri dei Comuni sono espressi entro trenta giorni dalla richiesta, trasmessa contestualmente all' Assessore regionale, che si esprime nei successivi trenta giorni.

Trascorsi i suddetti termini, i pareri si intendono resi in senso favorevole.

4. La trasmissione all' organo di controllo delle deliberazioni di cui al secondo comma del presente articolo, ha luogo entro dieci giorni dalla loro adozione, a pena di decadenza.


[...]










FB