REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA L.R. n. 33, 01-08-1972

RIFINANZIAMENTO E MODIFICHE DELLA LR 26 GIUGNO 1970, N. 24 << ISTITUZIONE DELLA CONSULTA REGIONALE DELL'EMIGRAZIONE E PROVVIDENZE A FAVORE DEI LAVORATORI EMIGRATI E DELLE LORO FAMIGLIE >> COME MODIFICATA ED INTEGRATA DALLA LR 12 AGOSTO 1971, N. 34. RIFINANZIAMENTO DELLA LR 24 MARZO 1971, N. 9 << INTERVENTI INTEGRATIVI DI ASSISTENZA SOCIALE A FAVORE DEI LAVORATORI IN CONDIZIONI DI BISOGNO >>. RIFINANZIAMENTO DELLA LR 14 AGOSTO 1969, N. 28 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI ED INTEGRAZIONI << PROVVIDENZE A FAVORE DEI CIECHI CIVILI E DEI SORDOMUTI NELLA REGIONE FRIULI - VENEZIA GIULIA >>. RIFINANZIAMENTO DELLA LR 17 AGOSTO 1971, N. 37 << PROVVIDENZE INTEGRATIVE A FAVORE DEGLI INVALIDI CIVILI INABILI AL LAVORO DELLA REGIONE FRIULI - VENEZIA GIULIA >>

BUR n. 30 del 4 agosto 1972


Legge abrogata da:

L.R. Friuli - Venezia Giulia n. 3 del 2001


Il Consiglio Regionale ha approvato

Il Presidente della Giunta Regionale

promulga la seguente legge


TITOLO I

Rifinanziamento e modifiche della legge regionale 26 giugno 1970, n. 24 << Istituzione della Consulta regionale della emigrazione e provvidenze a favore dei lavoratori emigrati e delle loro famiglie >> come modificata ed integrata dalla legge regionale 12 agosto 1971, n. 34.

[...]

ARTICOLO 3

Dopo l' articolo 7, Capo IV, della legge regionale 26 giugno 1970, n. 24, viene aggiunto il seguente articolo 7 bis:

<< Tra le spese dirette per le iniziative previste dall'articolo 1, punto 4, lettera a) della legge regionale 29 ottobre 1965, n. 23, sono comprese quelle derivanti dalla distribuzione gratuita ai figli degli emigrati che frequentino il secondo ciclo della scuola elementare e la scuola media dell'obbligo fuori del territorio della Regione, in Italia od allo estero, e che ne facciano richiesta, di testi contenenti nozioni storiche, geografiche, linguistiche, delle tradizioni popolari, delle caratteristiche etniche e dell'ambiente naturale della Regione, come sussidio scolastico ed al fine di mantenerli spiritualmente uniti alla terra di origine.


2. Le domande dovranno essere presentate entro il 31 dicembre di ciascun anno all'Assessorato dell'istruzione e delle attività culturali, corredate da una dichiarazione della scuola frequentata dal richiedente, attestante l' iscrizione >>.


TP