REGIONE FRIULI – VENEZIA GIULIA DGR N.331, 18.2.2005

LR 52/1991 , ART 89 , COMMI 1, 2, 4, 5 - INTESA STATO-REGIONE SULL' ACCERTAMENTO DELLA CONFORMITA' URBANISTICA DELLE OPERE PREVISTE DALLA GESTIONE EX AZIENDA STATO FORESTE DEMANIALI CON IL PROGETTO " REALIZZAZIONE VIABILITA' FORESTALE SEZ 62/H DEL C.C. DI CAMPOROSSO - P.C. 1938 DI PROPRIETA' DEL FONDO EDIFICI DI CULTO IN COMUNE DI TARVISIO ": ESPRESSIONE DI PARERE FAVOREVOLE ALL' INTESA E INCARICO AL DIRETTORE CENTRALE ALLA FORMALIZZAZIONE DELLA STESSA.


VISTA la L.R. 19 novembre 1991 n. 52 e successive modifiche ed integrazioni che all’art. 89, comma 2 dispone che per le opere pubbliche statali e di interesse statale di cui al comma 1, l’accertamento della conformità alle prescrizioni degli strumenti urbanistici e dei regolamenti edilizi, salvo che per le opere destinate alle difesa militare, è fatto dallo Stato d’intesa con la Regione sentiti gli enti locali nel cui territorio sono previsti gli interventi;


ATTESO che in data 15.07.1999 la GESTIONE EX AZIENDA STATO FORESTE DEMANIALI, quale soggetto legittimato ai sensi delle succitate norme, ha inoltrato alla Direzione centrale pianificazione territoriale, mobilità e infrastrutture di trasporto una domanda di accertamento di compatibilità urbanistica per i lavori di realizzazione viabilità forestale Sez. 62/H del C.C. di Camporosso - p.c. 1938 di proprietà del Fondo Edifici di Culto in comune di Tarvisio;


VISTO il parere n. 06/05/CONF con cui il Direttore della Direzione centrale pianificazione territoriale, mobilità e infrastrutture di trasporto ha espresso una valutazione favorevole in merito alla conformità urbanistica delle opere progettate senza alcuna prescrizione;


RITENUTO di far proprio il suddetto parere del Direttore della Direzione centrale pianificazione territoriale, mobilità e infrastrutture di trasporto che, pertanto viene a far parte integrante e contestuale del presente provvedimento;


RITENUTO pertanto che, per quanto di competenza della Regione, si possa esprimere parere favorevole all’intesa da raggiungere con lo Stato per le opere in argomento;


RITENUTO altresì di autorizzare il Direttore della Direzione centrale pianificazione territoriale, mobilità e infrastrutture di trasporto alla formalizzazione dell’intesa con lo Stato relativamente alle opere citate in premessa;


VISTO l’art. 23 del D.P.R. 26.08.1965, n.1116;


VISTO il D.P.R. 25.11.1975, n. 902;


VISTO il D.P.R. 15.01.1987, n. 469;


VISTO l’art. 89 della L.R. 19.11.1991, n. 52 e successive modificazioni ed integrazioni;


VISTO il decreto del Presidente della Regione 27.08.2004, n. 0277/Pres.;


La Giunta regionale all'unanimità

D E L I B E R A


1) di esprimere parere favorevole all’intesa da raggiungere con lo Stato in ordine ai lavori di realizzazione viabilità forestale Sez. 62/H del C.C. di Camporosso - p.c. 1938 di proprietà del Fondo Edifici di Culto in comune di Tarvisio, per i quali la GESTIONE EX AZIENDA STATO FORESTE DEMANIALI ha presentato richiesta di accertamento di conformità urbanistica ai sensi dell’art. 89 della L.R. 52/91, con nota prot. n. 2347 dd. 15.07.1999, facendo proprio il parere del Direttore della Direzione centrale pianificazione territoriale, mobilità e infrastrutture di trasporto che viene a far parte integrante e contestuale del presente provvedimento;


2) di autorizzare e incaricare il Direttore della Direzione centrale della pianificazione territoriale, mobilità e infrastrutture di trasporto alla formalizzazione dell’intesa con lo Stato con riguardo all’accertata compatibilità urbanistica delle opere sopraelencate.


Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia Direzione centrale pianificazione territoriale, mobilità e infrastrutture di trasporto

Parere Nr. 06/05/CONF dd. 14.02.2005

Pratica Nr. 1025/99

Oggetto: Art. 89 L.R. 52/91 (così come sostituito dall’art. 43 della L.R. 34/97e modificato dall’art. 10 L.R. 26/04)

Accertamento conformità urbanistica.

Realizzazione viabilità forestale Sez. 62/H del C.C. di Camporosso - p.c. 1938 di proprietà del Fondo Edifici di Culto in comune di Tarvisio.


Il Direttore centrale

Vista e considerata la relazione istruttoria del Servizio pianificazione territoriale subregionale dd. 18.01.2005 relativa alla pratica nr. 1025/99 concernente l’oggetto, ne condivide e fa propri integralmente i contenuti che vengono di seguito richiamati:


PREMESSA


La Gestione ex Azienda Stato Foreste Demaniali, con domanda prot. 2347 dd. 15.07.1999, pervenuta il 29.07.1999, ha chiesto, ai sensi dell'art. 89 della L.R. 52/91, così come sostituito dall’art. 43 della L.R. 34/97, ed ora modificato dall’art. 10 della L.R. 26/04, la conformità urbanistica relativa ai lavori di “realizzazione viabilità forestale Sez. 62/H del C.C. di Camporosso - p.c. 1938 di proprietà del Fondo Edifici di Culto in comune di Tarvisio”.

Alla domanda ha allegato:

- il progetto a firma del dott. Angelo Sandro Di Bernardo costituito dai seguenti elaborati: Relazione, Planimetrie, Disegni;

- la dichiarazione del progettista senza data con cui si dichiara “che nella progettazione sono state osservate tutte le norme costruttive, statiche, di sicurezza e igienico sanitarie vigenti, nonché la conformità agli strumenti urbanistici adottati ed ai regolamenti edilizi vigenti”.

Il progetto ha ottenuto i seguenti pareri:

  parere favorevole di conformità del Comune di Tarvisio con determina n. 13040 dd.

26.08.1999;

  l’autorizzazione paesaggistica, ai sensi dell’art. 7 della Legge 29.06.1939 n. 1497 e

Legge 08.08.1985 n. 431, con nota nr. 4980 dd. 01.10.1999.

Da una verifica e rivisitazione degli atti d’Ufficio è risultato che per mero errore materiale la

richiesta di accertamento in oggetto era stata ritenuta, dall’Ufficio, già positivamente definita;

peraltro il Soggetto richiedente non ha mai sollecitato l’evasione della pratica che ora si è posta in

istruttoria.


DESCRIZIONE DELLE OPERE

Gli interventi riguardano il completamento della strada trattorabile di collegamento Val Saisera - Sella Prasnig per un tratto complessivo di 1414 m utilizzando un tratto esistente di 313 m. Sono previste opere di sbancamento e riporto, formazione di cunettoni in pietrame per l’attraversamento dei canali, di opere miste in legname a sostegno delle scarpate, di canalette in legname per le acque meteoriche, l’inerbimento con idrosemina delle scarpate e banchine e l’individuazione di aree di deposito del materiale di scavo in esubero.


SITUAZIONE SECONDO GLI STRUMENTI URBANISTICI

Secondo lo strumento urbanistico comunale vigente, agli atti della Direzione, l’intervento ricade:

- nel Piano vigente in zona E2 – zone forestali. Le norme ammettono l’apertura di nuove piste forestali.

- nel Piano adottato in zona omogenea F2 – di tutela ambientale dei boschi di produzione e marginalmente in zona F3b – di tutela ambientale di ambiti silvo-zootecnici dei prati di mezzomonte e fondovalle alternati o inframezzati al bosco. Le norme ammettono attività forestali tendenti a favorire lo sviluppo del bosco.


COMPATIBILITA’ SECONDO L’UFFICIO

L'intervento in progetto si configura come completamento di una viabilità esistente e tenuto conto che viene realizzata con fondo naturale e che è finalizzata alla salvaguardia delle funzioni forestali, lo stesso può essere ritenuto compatibile con entrambe le previsioni degli strumenti urbanistici. Inoltre, si ricorda che la strada in oggetto rientra nel Piano Economico di Viabilità Forestale.

Tutto ciò premesso,

TENUTO CONTO che, ai sensi del 4° comma dell’art. 89 della L.R. 52/91, gli interventi sono da considerarsi conformi quando risultano compatibili con gli strumenti urbanistici comunali vigenti e adottati;

CHE l’accertamento di compatibilità urbanistica, a differenza della concessione edilizia e dell’autorizzazione, è volto a garantire il coordinamento sotto il profilo della pianificazione territoriale ed urbanistica tra l’opera prevista e le altre presenti e progettate; che lo stesso si verifica quando l’opera non contrasta con le finalità dello strumento urbanistico vigente o adottato, ed è coerente con l’organizzazione del territorio (cfr. gli indirizzi contenuti nella seconda circolare esplicativa della L.R. 52/91 – prot. 1243/691/SG del 25/02/92);

esprime parere che sussista la conformità urbanistica dei lavori di “realizzazione viabilità forestale Sez. 62/H del C.C. di Camporosso - p.c. 1938 di proprietà del Fondo Edifici di Culto in comune di Tarvisio” come illustrati nel progetto inoltrato dalla Gestione ex Azienda Stato Foreste Demaniali con nota prot. 2347 dd. 15.07.1999.

Segnala infine che l’intesa da raggiungere con lo Stato sull’accertata compatibilità urbanistica delle opere suddette, a norma della L.R. 52/91 art. 89, 5°comma, sostituisce la concessione edilizia e pertanto i termini di validità dell’accertamento, un anno per l'inizio dei lavori e tre anni per il compimento delle opere dalla data di inizio delle stesse, decorrono dalla data di ricevimento, da parte del richiedente, del formale atto d’intesa.

A tal fine, l’Ente richiedente comunicherà alla Direzione centrale pianificazione territoriale, mobilità e infrastrutture di trasporto - Servizio pianificazione territoriale sub-regionale - e al Comune interessato la data di inizio e fine dei lavori.

Il presente parere viene reso in nr. due originali.

Il Direttore centrale

dott. Vittorio Zollia

firmato



TP