TAR LOMBARDIA - SEZIONE STACCATA DI BRESCIA

NUMERO SENTENZA 47 / 2003


REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO


il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia - Sezione staccata di Brescia - ha pronunciato la seguente


S E N T E N Z A


sul ricorso n. 460 del 1990 proposto da


ENTE DIOCESI di MANTOVA,

rappresentato e difeso dagli avv.ti Roberto Gianolio e Claudio Arria ed elettivamente domiciliato presso la Segreteria del T.A.R. in Brescia, via Malta, 12;


c o n t r o


il CONSORZIO del PARCO NATURALE del MINCIO,

costituitosi in giudizio, rappresentato e difeso dall’Cesare Nicolini, ed elettivamente domiciliato presso la Segreteria del T.A.R. in Brescia, via Malta, 12;


per l’annullamento


della delibera dell’Assemblea del Consorzio del Parco Naturale del Mincio concernente l’approvazione del progetto di massima del I lotto del parco periurbano in località Angeli-Belfiore, ed atti connessi.


Visto il ricorso con i relativi allegati;

Visto l’atto di costituzione in giudizio del Consorzio resistente;

Designato relatore per la pubblica udienza del 14 gennaio 2003, il Giudice dott. Sergio CONTI;

Ritenuto e considerato in fatto e in diritto quanto segue:


FATTO E DIRITTO


Con atto notificato in data 31 marzo 1990 e depositato in data 19 aprile 1990, l’Ente Diocesi di Mantova ha proposto ricorso giurisdizionale dinanzi a questo Tribunale avverso il provvedimento specificato in epigrafe, chiedendone l’annullamento per i dedotti motivi di illegittimità.


Con atto depositato in data 14 gennaio 2003, il difensore del ricorrente ha dichiarato la sopravvenuta carenza di interesse alla prosecuzione del procedimento, per cui va emessa declaratoria conseguente.


Sussistono giusti motivi per compensare le spese di giudizio.


P. Q. M.


il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia - Sezione staccata di Brescia - definitivamente pronunziando sul ricorso in epigrafe lo dichiara IMPROCEDIBILE per sopravvenuta carenza di interesse.


Spese compensate.


Così deciso in Brescia, addì 14 gennaio 2003, dal Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia, in Camera di Consiglio, con l'intervento dei Signori:


CONTI Sergio, Presidente, estensore

QUADRI Elena, Giudice

TRICARICO Rita, Giudice


NUMERO SENTENZA 47 / 2003

DATA PUBBLICAZIONE 28 – 01 - 2003


TP