REGIONE LOMBARDIA L.R. n. 32, 21-06-1988

DIRETTIVE REGIONALI SUGLI ORARI DEI NEGOZI E DEI PUBBLICI ESERCIZI PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE

BUR n. 25 del 24 giugno 1988

Supplemento Ordinario n. 1, 24 giugno 1988


Legge abrogata da:

L.R. Lombardia n. 30 del 2003, art. 25


IL CONSIGLIO REGIONALE

ha approvato

IL COMMISSARIO DEL GOVERNO

ha apposto il visto

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

promulga

la seguente Legge Regionale


Titolo I

NEGOZI ED ALTRE ATTIVITA' DI VENDITA AL DETTAGLIO

[...]

ARTICOLO 6

(Attività particolari di vendita)

1. I Comuni possono autorizzare deroghe a quanto previsto nei precedenti artt. 3 e 4 per le pasticcerie, rosticcerie, rivendite di cibi cotti, friggitorie, gelaterie ed altre attività affini non munite di licenza di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, purché non abbinate a panetterie o a vendita di altri prodotti alimentari.


2. Gli esercizi per la vendita al dettaglio di fiori e piante possono essere essere autorizzati all'apertura domenicale e festiva nonché alla soppressione e allo spostamento della chiusura infrasettimanale, quando nel giorno di chiusura infrasettimanale cade una festività civile, religiosa o locale. Limitatamente al periodo 20 ottobre/ 4 novembre possono essere inoltre autorizzati a superare il normale orario di apertura.


3. I fioristi operanti all'ingrosso o in prossimità dei cimiteri possono essere autorizzati a seguire l'orario di apertura e chiusura dei cimiteri.



TP