REGIONE LOMBARDIA L.R. n. 95, 07-06-1980

DISCIPLINA DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE IN LOMBARDIA

BUR n. 24 del 11 giugno 1980

Supplemento ordinario n. 6, 12 giugno 1980


Testo modificato da:

L.R. Lombardia n. 1 del 1998, art. 4


Il Consiglio Regionale ha approvato.

Il Commissario del Governo ha apposto

il visto.

Il Presidente della Giunta Regionale

[...]

Titolo VII

DIRITTO ALLA FORMAZIONE

E SERVIZI SOCIALI PER GLI ALLIEVI

[...]

ARTICOLO 52

(Diritti degli allievi)

L'attività associativa degli allievi dei corsi di formazione professionale può liberamente esercitarsi in ordine alle iniziative religiose, culturali, politiche, sociali, ricreative e sportive.

Gli allievi hanno diritto di costituire loro organi rappresentativi democraticamente eletti.

Gli allievi possono promuovere l'organizzazione, anche in orario scolastico, di gruppi di studio, al fine di discutere argomenti e problemi riguardanti l' attività formativa e possono chiedere eventuali attività integrative.

Per le attività proposte, sentito il consiglio didattico, il direttore del centro destina a tali attività una quota parte dei fondi assegnati.

Gli allievi hanno diritto di riunirsi in assemblea nei locali del centro, fuori dall'orario scolastico, compatibilmente con la disponibilità dei locali e del personale addetto e, in orario scolastico, per non più di cinque ore al mese.

In ogni caso i promotori devono preavvisare il direttore del centro della convocazione dell'assemblea almeno con un giorno di anticipo.

Gli allievi hanno diritto, secondo la normativa statale, alle agevolazioni previste per i lavoratori studenti dall'art. 10 della legge 20 maggio 1970, n. 300, nonché di chiedere il differimento del servizio militare di leva e il trattamento previdenziale ed assicurativo stabilito per gli studenti.


TP