REGIONE SICILIA L. R. 25, 1-09-1993
Interventi straordinari per l' occupazione produttiva in Sicilia.
BUR SICILIA N. 42, 6 settembre 1993

[…]
Titolo X
Interventi nel settore abitativo

ARTICOLO 144
Interventi a favore del comune di Pollina ed altre provvidenze per le zone terremotate
1. Per far fronte alle conseguenze dell' evento sismico del 26 giugno 1993 verificatosi nel comune di Pollina, in provincia di Palermo, è stanziata, quale anticipazione rispetto agli interventi dello Stato, la somma di lire 4.000 milioni.
2. L'anticipazione è finalizzata all' attuazione degli interventi per il recupero statico e funzionale degli edifici appartenenti al patrimonio pubblico, per il recupero e la conservazione degli edifici di culto, d' interesse storico, artistico e monumentale, per la ricostruzione e riparazione di unità immobiliari di privati e per ogni altro intervento necessario per il recupero di condizioni di normalità nel territorio comunale di Pollina, in relazione ai danni conseguenti al movimento tellurico del 26 giugno 1993.
3. Gli interventi da effettuare, individuati dalla Regione di concerto con il dipartimento della protezione civile e con la Prefettura di Palermo, saranno attuati dal Prefetto di Palermo ai sensi dell'articolo 14 della legge 24 febbraio 1992, n. 225, utilizzando lo stanziamento di cui al comma 1 del presente articolo, in aggiunta all' assegnazione di lire 3.000 milioni di cui all' ordinanza n. 2325/ FPC del 2 luglio 1993 del Presidente del Consiglio dei Ministri.
4. In deroga alle disposizioni contenute nell' articolo 19, ultimo comma, della legge regionale 2 gennaio 1979, nº 1, i comuni della Sicilia orientale colpiti dal sisma del 13 al 16 dicembre 1990, individuati dal DPCM del 16 gennaio 1991, sono autorizzati ad utilizzare i fondi per servizi assegnati ai sensi del secondo comma del medesimo articolo 19, per la prosecuzione degli interventi contributivi previsti dalla disposizione n. 22 del 22 dicembre 1990 del Commissario coordinatore degli interventi nelle zone terremotate della Sicilia orientale.
[…]