REGIONE SICILIA L.R. n. 62 DEL 31-12-1974
Impiego, per l' anno 1975, di parte del fondo di solidarietÓ nazionale relativo al periodo 1972- 1976.
BUR SICILIA, n. 1, 4 gennaio 1975

ARTICOLO 1
A carico del bilancio del fondo di solidarietÓ nazionale per l' anno 1975 sono autorizzate le seguenti spese:
a) Agricoltura
1) Realizzazione delle strutture di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli e zootecnici mediante gli interventi di cui all' art. 4 della legge regionale 6 giugno 1968, n. 14, e successive aggiunte e modificazioni L. 7.000 milioni.
2) Opere di nuova costruzione e riattamento strade vicinali ed interpoderali di cui agli artt. 5 e 8 della legge regionale 28 novembre 1970, n. 48 L. 6.000 milioni.
3) ViabilitÓ e trasformazione di trazzere in rotabili aventi le caratteristiche tecniche delle strade di bonifica e acquedotti rurali, di cui alla lett. a dell' art. 3 della legge regionale 28 novembre 1970, n. 48 L. 6.000 milioni.
4) Opere di bonifica di competenza della Regione, lavori ed interventi antianofelici di cui agli artt. 2 e 7 del RD 13 febbraio 1933, n. 215, e all' art. 40 della legge 27 ottobre 1966, n. 910 L. 5.000 milioni.
5) Costruzione, riattivazione e completamento di abbeveratoi pubblici e spese relative per la progettazione e le opere accessorie( DLPReg 4 marzo 1949, n. 3, convertito nella legge regionale 14 luglio 1949, n. 33, e legge regionale 11 gennaio 1963, n. 3) L. 500 milioni.
6) Interventi di manutenzione e sistemazione delle trazzere in corso di trasformazione e delle vie rurali di uso pubblico di cui all' art. 1 della legge regionale 16 novembre 1950, n. 81, acquisite al demanio regionale (art. 1 della legge regionale 28 luglio 1949, n. 39, e art. 5 della legge regionale 9 maggio 1974, n. 10) L. 3.000 milioni.
7) Interventi di manutenzione delle opere pubbliche di bonifica, compresi i borghi rurali (artt. 17 e 18 del RD 13 febbraio 1933, n. 215, e art. 40 della legge 27 ottobre 1966, n. 910) L. 3.000 milioni.
8) Opere di sistemazione idraulico - forestali ed idraulico - agrarie di bacini montani, nonchŔ opere pubbliche di bonifica montana( RD 30 dicembre 1923, n. 3267, e legge 25 luglio 1952, n. 991) L. 5.000 milioni.
9) Interventi di manutenzione delle opere comprese nei bacini montani, nei terreni vincolati e nei comprensori di bonifica montana (artt. 39, 50 e 75 del RD 30 dicembre 1923, n. 3267, e artt. 19 e 20 della legge 25 luglio 1952, n. 991) L. 3.000 milioni.
10) Interventi in favore dell' Azienda delle foreste demaniali della Regione siciliana destinati, nell' ambito dei compiti istituzionali della medesima, alle seguenti opere:
- costruzione e riparazione straordinaria di strade e stradelle principali e secondarie di servizio L. 500 milioni;
- costruzione e riparazione di fabbricati L. 700 milioni;
- costruzione e riparazione di opere di captazione e ricerca di acque sorgive sotterranee e di impianti di condutture idriche di allacciamento L. 100 milioni;
- ricostituzione di boschi deteriorati, rimboschimenti e piccole opere di bonifica connesse, nonchŔ risarcimenti, cure colturali e recinzioni L. 1450 milioni;
- opere di miglioramento dei pascoli di proprietÓ dell' Azienda L. 100 milioni;
- impianto ed ampliamento dei vivai forestali L. 150 milioni.
b) Lavori pubblici
1) Opere per i servizi pubblici di cui all' art. 2 della legge regionale 5 febbraio 1956, n. 9, relative a costruzioni edilizio - popolari, in tutto o in parte finanziate con leggi regionali L. 1.000 milioni.
2) Opere pubbliche relative al completamento o riparazione di alloggi popolari costruiti a totale carico della Regione L. 850 milioni.
3) Costruzione, ampliamento, completamento, adattamento e riparazione di edifici di enti morali e di enti pubblici, destinati ad orfanotrofi, asili infantili, ospizi o ricoveri per vecchi, asili e luoghi di ospitalitÓ e di rieducazione per i minorati ed inabili al lavoro L. 400 milioni.
4) Fondo destinato alla esecuzione di opere e spese di carattere straordinario e di interesse di enti di culto e formazione religiosa di beneficienza e di assistenza, mediante la costruzione, l'ampliamento, il completamento, l' adattamento, la manutenzione e la riparazione di edifici destinati per l' attuazione delle finalitÓ degli enti medesimi (art. 3, lett. c della legge regionale 26 gennaio 1953, n. 2, e successive modificazioni ed aggiunte ed art. 36 della legge regionale 2 aprile 1955, n. 24) L. 400 milioni.
5) Opere pubbliche relative alla costruzione, al completamento, al miglioramento, alla riparazione, alla sistemazione ed alla manutenzione di vie urbane, servizi del sottosuolo compresi quelli igienici in genere anche se di competenza degli enti locali della Regione L. 6.000 milioni.
6) Opere pubbliche relative alla costruzione, al completamento,
al miglioramento, alla riparazione, alla sistemazione ed alla manutenzione di strade esterne, anche se di competenza degli enti locali della Regione L. 6.000 milioni.
7) Contributi alle amministrazioni provinciali e comunali e loro consorzi ad integrazione di quelli statali per la sistemazione, l' ammodernamento e la costruzione di strade provinciali e comunali L. 600 milioni.
8) Opere pubbliche relative al completamento, al miglioramento, alla riparazione, alla sistemazione ed alla manutenzione di acquedotti anche se di competenza degli enti locali della Regione L. 900 milioni.
9) Opere pubbliche relative alla costruzione, al completamento, al miglioramento, alla riparazione, alla sistemazione ed alla manutenzione di opere marittime nei porti di seconda categoria, quarta classe, comprese le escavazioni, nonchŔ opere marittime a difesa dei litorali, anche se di competenza degli enti locali della Regione L. 3.000 milioni.
10) Opere pubbliche relative alla costruzione, al completamento, al miglioramento, alla riparazione, alla sistemazione ed alla manutenzione di opere idrauliche, ad eccezione di quelle di I, II e III categoria e di quelle che, a norma delle vigenti leggi, sono di competenza dell' Assessorato regionale dell' agricoltura e delle foreste, anche se di competenza degli enti locali della Regione
L. 200 milioni.
11) Opere pubbliche relative alla costruzione, al completamento, al miglioramento, alla riparazione, alla sistemazione ed alla manutenzione di opere pubbliche edili di competenza di pubbliche amministrazioni, con la limitazione, per le opere di edilizia scolastica primaria e secondaria, ai lavori di completamento, riparazione e manutenzione, anche se di competenza degli enti locali della Regione L. 1.800 milioni.
12) Opere pubbliche relative a corsi d' acqua, opere stradali, edili ed acquedottistiche nelle zone colpite da eventi calamitosi L. 700 milioni.
c) Pubblica istruzione
13) Opere e spese di carattere straordinario di interesse di enti di culto e formazione religiosa, di beneficenza e di assistenza, da eseguirsi previo parere delle Soprintendenze ai monumenti e relative al restauro e alla riparazione di edifici destinati per l' attuazione delle finalitÓ degli enti medesimi L. 1.100 milioni.

[...]