REGIONE VENETO L.R. n. 45, 21-06-1979

INTERVENTI REGIONALI PER LA REALIZZAZIONE E IL POTENZIAMENTO DEI SERVIZI SOCIO - ASSISTENZIALI A FAVORE DELLE PERSONE ANZIANE. MODIFICHE E INTEGRAZIONI ALLA LEGGE REGIONALE 9 GIUGNO 1975, N. 72

BUR n. 29 del 25 giugno 1979


Il Consiglio Regionale ha approvato.

Il Commissario del Governo ha

apposto il visto.

Il Presidente della Giunta

Regionale promulga la seguente legge

[...]

ARTICOLO 3


1. L' art. 10 della legge regionale 9 giugno 1975, n. 72, viene sostituito dal seguente:

<< La casa di riposo destinata ad anziani autosufficienti deve essere ubicata in centri urbani residenziali, deve fornire agli ospiti servizi di tempo libero organizzati, controllo sanitario e costante sostegno di personale qualificato e deve essere aperta all'esterno per favorire una normale vita di relazione.


2. Le persone anziane non autosufficienti trovano parimenti assistenza e cura nelle case di riposo, in alloggi adeguati alla loro particolare situazione, rispondenti agli standard strutturali organizzativi, determinati con provvedimento del Consiglio regionale entro 30 giorni dall'entrata in vigore della presente legge.


3. Gli standard devono prevedere:

- numero massimo dei posti letto per stanza;

- superficie minima per posto letto;

- dimensioni complessive della struttura e numero minimo e massimo di persone anziane non autosufficienti ospitate;

- rapporto numerico assistiti - operatori di assistenza e infermieri;

- indicazione dei servizi speciali obbligatori e facoltativi;

- indicazione dei locali e dei servizi a uso collettivo.


4. La Giunta regionale, entro 90 giorni dall'approvazione degli standard da parte del Consiglio regionale, formula l' elenco delle case di riposo e delle strutture miste che, dotate dei requisiti previsti dagli standard regionali, risultano idonee a garantire una adeguata assistenza sociale e sanitaria alle persone anziane non autosufficienti.


5. L'elenco di cui al comma precedente viene formulato e annualmente aggiornato ai fini della concessione dei contributi di cui alla lett. h) del successivo art. 4.


6. Nelle case di riposo devono essere assicurati, con opportune forme, i servizi di igiene generale, di consulenza medica e dietetica, di cura e riabilitazione, nonché di assistenza religiosa >>.


TP