REGIONE VENETO L.R. n.11, 13 – 04 - 2001

CONFERIMENTO DI FUNZIONI E COMPITI AMMINISTRATIVI ALLE AUTONOMIE LOCALI IN ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGISLATIVO 31 MARZO 1998, N. 112


BUR n. 35 del 17 aprile 2001

[...]

CAPO V - LAVORI PUBBLICI


Art. 88

(Funzioni della Regione)


1. Sono mantenute in capo alla Regione le seguenti funzioni:

[...]

f) programmazione e individuazione degli interventi in materia di edilizia di culto;

g) valutazione tecnico amministrativa e approvazione delle opere pubbliche di interesse regionale ai sensi delle specifiche normative di settore.


2. Entro due anni dall’entrata in vigore della presente legge, è approvata una legge di riforma organica della disciplina dei lavori pubblici in attuazione dei principi e degli indirizzi della legge 11 febbraio 1994, n. 109 "Legge quadro in materia di lavori pubblici" e successive modificazioni e integrazioni.


Art. 89

(Funzioni degli Enti locali)


1. Le funzioni relative alla programmazione, progettazione, esecuzione, manutenzione e gestione di tutte le opere pubbliche, non espressamente mantenute alla competenza regionale ai sensi dell’articolo 88, sono trasferite ai comuni, alle province e alle comunità montane, secondo la rispettiva competenza.


2. La valutazione tecnico-amministrativa e l’attività consultiva sui progetti di opere pubbliche di interesse regionale sono effettuate dagli enti nella cui rispettiva competenza rientra la relativa esecuzione fatto salvo quanto disposto dall’articolo 88 comma 1 lettera g).


3. Le funzioni di progettazione, esecuzione e manutenzione straordinaria di cui all'articolo 94, comma 1, del decreto legislativo n. 112/1998, fatta eccezione per quanto disposto dall’articolo 88, sono delegate alle province.


4. Ai comuni sono trasferite le competenze relative al ripristino di edifici privati danneggiati da eventi bellici o da calamità naturali, nonché alla realizzazione esecutiva di interventi in materia di edilizia di culto.


TP