REGIONE VENETO L.R. n. 31, 03-07-1984

NUOVA REGOLAMENTAZIONE CONCERNENTE LA DISCIPLINA E LA CLASSIFICAZIONE DEI COMPLESSI RICETTIVI ALL'APERTO

BUR n. 30 del 6 luglio 1984


Testo modificato da:

L.R. Veneto n. 37 del 1997, art. 63

Legge agrogata da:

L.R. Veneto n. 56 del 1999, art. 20


Il Consiglio Regionale ha approvato.

Il Commissario del Governo ha

apposto il visto.

Il Presidente della Giunta


TITOLO I

Disposizioni generali


ARTICOLO 1

Oggetto della legge


1. In attuazione della legge 17 maggio 1983, n. 217, la presente legge disciplina i campeggi e i villaggi turistici.

Sono campeggi gli esercizi ricettivi, aperti al pubblico e a gestione unitaria, attrezzati su aree recintate per la sosta e il soggiorno di turisti provvisti, di norma, di tende o di altri mezzi autonomi di pernottamento.


2. Sono villaggi turistici gli esercizi ricettivi aperti al pubblico, a gestione unitaria, attrezzati su aree recintate per la sosta e il soggiorno in allestimenti minimi, di turisti sprovvisti, di norma, di mezzi autonomi di pernottamento.


3. I villaggi turistici e i campeggi sono considerati complessi ricettivi all'aperto e possono essere dotati di ristoranti, bars e altri servizi accessori, purché in proporzione alle necessità degli utenti e riservati agli stessi.


4. I complessi ricettivi all'aperto possono essere gestiti da imprese turistiche o da associazioni senza scopo di lucro che operano a livello nazionale per finalità ricreative, culturali, religiose o sociali.


5. Non costituisce complesso ricettivo all'aperto ai sensi della presente legge, il campeggio mobile costituito da strutture poggiate sul terreno o comunque completamente rimovibili, organizzato per un periodo di tempo non superiore a 20 giorni, da associazioni senza scopo di lucro e con finalità ricreative, culturali, religiose e sociali.


6. Ogni altra sosta o soggiorno occasionale con attrezzature di campeggio, in forma singola o collettiva, è disciplinata dai regolamenti comunali.


7. In assenza di tale disciplina, sono consentite solo soste occasionali e non superiori a 48 ore.


TP